Aziende Facebook o Twitter?

La presenza delle aziende all’interno dei social-network è ormai un dato di fatto.

Praticamente tutte le società hanno una pagina Facebook, utilizzano Twitter o addirittura usano entrambi gli strumenti.

L’utilità di tali mezzi è sicuramente indiscussa, ma siamo certi che sceglierne uno piuttosto che l’altro sia uguale? Non si dovrebbe governare la scelta in base alle caratteristiche dell’azienda che si vuole affacciare al mondo dei social network?

Generalmente chi utilizza Twitter è alla ricerca di notizie o informazioni, mentre chi utilizza Facebook è alla ricerca di cose interessanti, vuole vedere quali sono gli argomenti che ultimamente hanno colto l’attenzione degli utenti per poter esprimere la propria opinione e condividerla con gli altri.

Quindi la scelta tra i due dovrebbe essere operata in base alla tipologia di comunicazione che si vuole realizzare. Se l’obiettivo è inserire un’informazione  che sicuramente verrà ricercata dagli utenti sarà preferibile adoperare Twitter, al contrario, se si vuole portare il mondo alla conoscenza di un nuovo evento o di una nuova tecnologia, sarà meglio usare Facebook.

I post inseriti su Twitter sono infatti volatili, nel senso che poco dopo essere stati postati spariscono, mentre su Facebook tendono a rimanere presenti più a lungo.

L’utilizzo di Facebook,inoltre, è sia personale che professionale ed essendo rivolto a tutti tende a raccogliere argomentazioni di basso profilo per far si che chiunque possa partecipare alla conversazione.

Twitter invece è caratterizzato da una comunicazione rapida ed immediata, è molto utilizzato tramite cellulari (ciò comporta un tempo di rimanenza più limitato rispetto a Facebook) e le argomentazioni postate sono più di nicchia. Di conseguenza per un’azienda B2B sarà meglio utilizzare Twitter, mentre un’impresa B2C otterrà maggior vantaggio con l’utilizzo di Facebook.

Da studi recenti emergono dati fondamentali: gli utilizzatori di internet trascorrono abitualmente almeno 6 ore al mese visitando social network o blog e i social hanno un potere sempre maggiore nel direzionare le decisioni dei consumatori; da questi dati si evince l’importanza di un profonda conoscenza di tali mezzi.

Nonostante il loro diffuso utilizzo non si deve ritenere che Twitter o Facebook siano la pillola magica che risolve tutti i problemi. Certo grazie a loro è possibile ottenere una maggiore visibilità, ma questa deve essere inserita in una in una strategia di marketing a 360°. Per ottenere risultati significativi e rendere pienamente efficaci le azioni di marketing svolte mediante i social network, bisogna infatti non solo conoscere le dinamiche di comunicazione che queste piattaforme consentono, ma soprattutto saper integrare tali mezzi con i canali migliori che consentano, quindi, di raggiungere efficacemente gli obiettivi.

In caso contrario, gli effetti non solo saranno inutili ma addirittura controproducenti.

La domanda chiave allora è: in che modo utilizzare correttamente i vari social network per il marketing e la comunicazione d’impresa?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi